PUGLIA

fuori rotta: per conoscere l'Italia

STORIA ED ARTE A TERLIZZI E CORATO



Terlizzi : oratorio del Rosario, portale di Anseramo da Trani,  foto Alpav 2008;  ALTRA VISUALE  DEL PORTALE

Terlizzi e Corato sono due gradevoli cittadine pugliesi che nelle mappe risultano praticamente ai lati del famoso centro di Ruvo di Puglia. Nell'antichità i due centri erano interessati al percorso dell'antica via Traiana. Entrambe le cittadine sono molto interessanti dal punto di vista storico-artistico.

A Terlizzi in particolare è famoso il portale di Anseramo da Trani, esempio importante della scultura svevo-angioina. L'opera evidenzia in primo piano la scena dell'ultima cena, ma vi sono rappresentate anche altri temi ricorrenti del Cristianesimo. Anseramo è un'artista collegabile al più noto Barisano da Trani che molto ci ha lasciato nella sua città di origine ma anche a Monreale e Ravello.

Il portale di Anserano fu collocato nell'attuale oratorio dopo la demolizione di una chiesa molto più antica.

Terlizzi, ora nota come città dei fiori per via delle molte attività nel settore, conserva tuttavia altri numerosi monumenti: la torre maggiore (residuo di un castello normanno), la Chiesa di Santa Maria delle Grazie, la cattedrale di S.Michele Arcangelo costruita secondo criteri neoclassici, la pinacoteca civica dedicata al pittore Michele De Napoli (1808-1898), ecc.


la torre di Terlizzi, foto wikipedia

Sono poco distanti dal centro principale l'antica chiesa di S.Maria di Cesano e l'antico borgo medievale di Sovereto (frazione di Terlizzi ma importante centro di passaggio all'epoca dei crociati). Interessante il santuario qui ubicato e che all'epoca fu costruito dopo il ritrovamento di una leggendaria icona. Più che dai templari, come alcuni ipotizzano, il luogo fu frequentato da cavalieri dell'ordine di S.Giovanni di Gerusalemme.


Terlizzi: interno della concattedrale di San Michele Arcangelo con diversi dipinti di Michele de Napoli; foto Alpav 2008

Importante tradizione di Terlizzi è  quella della Festa Maggiore in occasione della quale un grosso carro (alto circa 22 metri) viene trasportato per le vie della cittadina. La festa, celebrata in agosto, ricorda il ritrovamento dell'icona di Sovereto.

°°°

Nella stessa zona, a poca distanza da Castel del Monte, è poi ubicata Corato. Centro che all'epoca rimase fedele a Corradino di Svevia. Monumenti importanti di Corato  sono la chiesa matrice (Santa Maria Maggiore, costruita intorno all'anno 1130) con facciata e portale del XIII e campanile del XIV, la chiesetta - a cupola - di San Vito.

Diversi palazzi e squarci interessanti (esempio l'arco di San Michele) contribuiscono a rendere piacevole una passeggiata nel centro storico.


il centro di Corato in una vecchia foto

E' poco distante dall'abitato il dolmen dei paladini (età del bronzo). Manifestazioni di richiamo a Corato: la fiera di San Cataldo, il carnevale Coratino e diverse feste in occasione di ricorrenze religiose.

 


Corato, portale medievale chiesa madre; foto Alpav 2008; ALTRA VISUALE DEL PORTALE

 

Castel del Monte ed altri castelli in Puglia ed in Sicilia

deviazione per Conversano

approfondimento: storia a Ruvo di Puglia


 

 

 

index