Lazio, schede

fuori rotta: per conoscere l'Italia

 stile cistercense nell'abbazia di Fossanova (Priverno)

All'inizio del "duecento" i monaci cistercensi si erano sistemati in diverse parti d'Italia ed arrivarono intorno al 1135 anche a Fossanova (ora in provincia di Latina) dove da qualche tempo i benedettini si erano sistemati sui ruderi di un'antica villa romana. Il papa aveva dato infatti una concessione con l'intento di fare qualcosa per risanare la zona. Fossa Nova, all'epoca, stava infatti ad indicare un fosso di scolo.

La famosa abbazia fu iniziata nel 1187 e fu ultimata nel 1208 quando per l'occasione intervenne papa Innocenzo III. L'impianto della chiesa ricalca un pò gli schemi utilizzati in Borgogna (esempio a Fontenay ) ed è quindi possibile che vi abbiano lavorato anche maestranze francesi.

Secondo alcuni studiosi di storia dell'arte sarebbe la prima costruzione italiana in stile cistercense. Al riguardo Andrè Chastel precisava: " ...queste forme borgognone, di una estrema semplicità che mette in rilievo la struttura e la geometria delle masse, erano per l' Italia una grande novità...".  

Il complesso è in buona parte in travertino e lo stile ha sovente i connotati dell'uniformità e della purezza. Sull'architrave un mosaico in stile cosmatesco ricorda il collegamenti con il grande artigianato della zona.  

L' Abbazia di Fossanova prese subito grande importanza e nel 1274 vi morì anche San Tommaso d'Aquino. Nella foresteria è facilmente visitabile la stanza dove il 9 marzo 1274 morì il santo.


Abbazia Fossanova , facciata principale -foto Alpy 2006; dettaglio portale(vedi)

Il chiostro fu costruito fra il 1280 ed il 1300 in stile gotico con la partecipazione di marmorari romani ed al suo interno vi fu sistemata anche un'edicola in uno stile di transizione fra il romanico ed il gotico.

 

Fossanova, chiostro ed edicola- foto Alpy 2006. Particolare di un capitello (vedi)

 


particolare chiostro, foto Iride G. 2006 , dir ris.

 


particolare capitolo Fossanova , foto Alpy 2005
 


particolare chiostro, foto Alpy 05

Fossanova è praticamente a due km. dal comune di Priverno (l'antica Privernum) dove anche il Duomo, dedicato a Maria Assunta, fu costruito alla fine del duecento in stile gotico-circestense. Quest'ultima chiesa, come spesso accade, fu rimaneggiata in epoche successive. L'interno, ad esempio, fu interamente rifatto nel 700.


Duomo di Priverno (LT)-ingresso


dettaglio statuario a Priverno, foto Angela p. fossanovatravel

 

Il patrimonio storico ed archeologico di Priverno è rilevante e merita sicuramente attenzione. Non va infine dimenticato che, in stile cistercense, non è poi distante la celebre Abbazia di Casamari.

Fossanova: reportage

°°°

Casamari, chiostro

museo archeo Priverno

storia abbazia di Fossanova (web ufficiale)

 

 

HOME