home

 fuori rotta: per conoscere l'Italia

   Lazio : CORI

L'antico nome della cittadina era "Cora" ed esiste una leggenda in base alla quale sarebbe stata fondato dal troiano Dardano. Il centro fu abitato da Latini ed anche dai Volsci della zona, fino all'annessione romana (IV secolo).

Nella parte antica, importanti resti di mura poligonali ed altri interessanti siti archeologici (Tempio di Ercole, Tempio di Castore e Polluce ecc.).

Diverse costruzioni successive (Collegiata, S.Oliva, Oratorio Annunziata ecc.) meritano l'attenzione dei visitatori. Sono poco distanti  i monti Lepini ed alcune suggestive localitÓ. La cittadina ha numerose tradizioni (fra queste Ŕ da ricordare un "carosello dei rioni").

Cori, il tempio di Ercole ed alcuni angoli dell'antica cittadina laziale, foto di Franco L.-2003


La Collegiata (S.Maria della PietÓ) fu costruita sui resti del foro romano. Al suo interno si conserva un importante candelabro per il cero pasquale (databile XII secolo).



candelabro, foto Franco L.  

 

capitelli nel chiostro di S.Oliva  (vedi anche chiostro)- foto Franco L. 2002

 

 
reportage  di Franco L. ,2003 dir.ris.

  avanti affreschi Annunziata: Cori parte 2

░░

CORI NEL LAZIO MERIDIONALE

 

    www.arte-argomenti.org