indietro

fuori rotta: per conoscere l'Italia

AQUINO

SANTA MARIA DELLA LIBERA ED IL CONTESTO ARCHEOLOGICO DELLA VIA LATINA

Aquino è un piccolo centro in provincia di Frosinone facilmente raggiungibile dall'autostrada. Usciti dalla A1 il primo monumento in cui ci si imbatte è la " porta di San Lorenzo" del I a.C. circa ( e da tale porta passava l'antica strada che portava a Capua).

In epoca romana la cittadina - denominata Aquinum- ebbe una certa importanza come testimoniano diversi resti di quel periodo.

L'importanza di Aquinum nell'antichità romana era comunque dovuta al fatto che era ubicata in uno dei punti nodali della via Latina che attraversava diverse località della Ciociaria per proseguire poi per il Sannio.

In periodo medievale, Aquino fu devastata ed occupata dai longobardi per diventare infine dominio di un'importante famiglia della zona (i conti d'Aquino). Proprio nei ranghi di questa nobile famiglia nacque successivamente il celebre teologo Tommaso d' Aquino (1225-1274, canonizzato nel 1323)

Uno dei monumenti più importanti di Aquino è la chiesa di Santa Maria della Libera costruita, in stile romanico-benedettino e con il frequente uso di travertino locale, intorno al 1125 sulle rovine del tempio dedicato ad Ercole Liberatore e di una chiesetta precedente (per alcuni studiosi la costruzione sarebbe invece appena precedente: fra il 1070 ed il 1090 forse con qualche intervento di maestranze che avevano lavorato a Montecassino).


Aquino, S.Maria della Libera, foto Alpy 2005

Nell'edificazione della chiesa furono spesso riutilizzati elementi di epoca romana che erano facilmente rinvenibili in loco. Uno dei decori più importanti dell'edificio è il portale d'ingresso abbellito con un mosaico bizantino (dedicato alla Madonna ed a due nobildonne che si interessarono alla costruzione della chiesa). L'interno di S.Maria della Libera benchè semplice ed austero appare spesso suggestivo ai visitatori. Nel giardino di S.Maria della Libera sono ubicati diversi reperti romani (e fra questi il citato arco onorario detto di "Marcantonio" parzialmente immerso nell'acqua dell'attiguo fiume).

Fra le vestigia della cittadina non vanno ovviamente dimenticati i resti del castello/casa dei Conti d'Aquino e c.d. la torre romboidale. Diverse evidenze del passato sono comunque visibili anche nel Museo della Città.

PER APPROFONDIMENTI SI RINVIA A :

AQUINO IN LAZIO SUD

 

 

home