indietro

fuori rotta: per conoscere l'Italia

FOSSA

In una frazione del comune di Fossa (AQ), antico centro vestino e romano, è ubicata una delle più interessanti chiese abruzzesi: Santa Maria ad Cryptas, costruita nel XIII in buona parte secondo i canoni del gotico locale.

La meraviglia di Fossa è tuttavia il notevole apparato decorativo che fu realizzato in tempi diversi e con maestranze di varia provenienza. Una parte degli affreschi fu realizzata nel XIII da maestranze bizantino-cassinesi , un'altra fu dipinta più tardi (seconda metà XIV) da artisti di scuola toscana od umbra, infine altre opere sono cinquecentesche.

Soggetti degli interessanti affreschi delle pareti sono diversi episodi della Genesi  e poi argomenti come la "divisione del Bene dal Male", la "Creazione degli Animali", "San Giorgio ed il Drago", " Giudizio Universale" , "Anime degli Eletti" ecc.

Di seguito uno dei particolari dell'abside. In questo settore della chiesa tutti gli affreschi sono dedicati alle storie della Passione di Cristo. 


Fossa, Ultima Cena,foto Alpy 2006

Di rilievo anche la Cappella dell'Annunciazione. Qui i dipinti sono datati con precisione (1486) ed in un'iscrizione sono indicati anche il committente e l'artista ( Sebastiano di Nicola da Casentino).

Da non tralasciare infine l'edicola, completamente decorata , che poco è più tarda (16° secolo). I soggetti sono "Santa Caterina d'Alessandria", la "Visitazione" , S. Rocco ecc.. Nella chiesa era ubicata una bella tela (Madonna del Latte) ora sistemata in un importante museo abruzzese.  
 

Fossa: pro loco

 


HOME